Nascita

Figli e servizi all'infanzia

Nelle maternità francesi, spesso è l’impiegato dello Stato civile che passa per la dichiarazione di nascita. Altrimenti, entro tre giorni dal parto bisogna presentarsi alla Mairie del comune dove la nascita ha avuto luogo per fare la déclaration de naissance. Vi verrà  rilasciato l’atto di nascita su presentazione dei documenti necessari (certificato di nascita rilasciato dal medico o dall’ostetrica, libretto di famiglia se si tratta di un secondo figlio, ecc..).

Per i figli di coppie sposate i genitori dovranno far pervenire al Consolato competente per la propria circoscrizione territoriale l’estratto dell’atto di nascita su formulario plurilingue (presente in tutte le Mairies) per la trascrizione.

Per i figli nati fuori dal matrimonio bisognerà invece allegare la copia integrale dell’atto di nascita e la copia integrale dell’atto di riconoscimento, entrambi con allegata traduzione in lingua italiana effettuata da un traduttore giurato (sul sito di ogni Consolato è presente una lista aggiornata).

Cittadinanza

Vigendo in Italia il principio dello ius sanguinis (diritto di sangue), il figlio nato da padre o madre italiana acquisisce automaticamente la cittadinanza italiana e potrà assumere la doppia cittadinanza nei seguenti casi:

figlio nato in Francia da genitori italiani
Al compimento della maggiore età viene riconosciuta automaticamente la cittadinanza francese a chiunque sia nato in Francia da genitori stranieri se dimostra di avervi risieduto per un periodo di ameno 5 anni (in maniera stabile o discontinua) a partire dagli 11 anni; anche al minorenne può essere attribuita la cittadinanza francese alle stesse condizioni, su presentazione di esplicita richiesta al Tribunal d’Instance (redatta personalmente se ha compiuto il 16° anno di età o dai suoi genitori se in età compresa fra i 13 e i 16 anni)

figlio di padre o madre francese
La nazionalità francese è attribuita sin dalla nascita

 

Stampare

Info Box

Le PMI

La Protection Maternelle et Infantile, o PMI sono dei centri dedicati alla “protezione” della mamma e del bambino, spesso situati all’interno dei “centre de santés” o centri medico-sociali di modo che infermiere, puericultrici, psicologi, medici, ostetriche  della PMI possano collaborare con medici specializzati, assistenti sociali ed educatori del centro medico-sociale.

LA PMI, pò seguire la gravidanza ma soprattutto è un luogo fondamentale dopo la nascita: ci si va per pesare il bambino, per avere consigli pratici sull’evoluzione del peso, per depistare malattie e handicap, per avere indirizzi per la cura del bambino e tanto altro. E’ un servizio pubblico gratuito.