Il francese è indispensabile se si vuole lavorare o studiare in Francia. Se poi lavorate in contesti internazionali in cui si parla inglese o altro, conviene sempre poter interagire con i francesi.

Corsi in Francia

Alliance francaise

 

Alliance française
Info: www.alliancefr.org

 

 

UPEA2AMolte università propongono corsi di Francese come Lingua Straniera (FLE), a volte anche gratuiti. Per le scuole elementari e medie e per i licei ci sono appositi percorsi per integrare lo studente gradualmente, facendogli seguire in parallelo dei corsi di francese. Questo sistema si chiama UPE2A (Unités Pédagogiques pour Élèves Allophones Arrivants).
Per informazioni:
il sito della vostra università, il direttore della scuola o il “conseiller” della scuola media o del liceo.

 

cours mairieCorsi municipali

Esistono corsi municipali anche in FLE, con classi all’inizio piuttosto numerose ma estremamente convenienti. Informarsi presso la propria Mairie.

 

 

logo-croix-rougeCroix Rouge Française

La Croce Rossa fa corsi di francese di diversi livelli.
Informazioni

 

Corsi a Parigi

Italie Culture logo
I corsi di Italia in Rete e Italie Culture
Concepiti e frequentati da italiani, permettono di sfruttare il capitale linguistico d’origine per imparare più in fretta. A un’insegnante specializzata in FLE per italiani si affianca una comédienne che lavora sull’espressione orale usando tecniche anche teatrali.
Il portale di Italia in Rete

 

LogoPhilo-300x63

 

 


Association Philotechnique

18 rue des Fossés-Saint-Jacques – 75005 Paris
Corsi di tutti i livelli in 10 luoghi a Parigi, a Boulogne Billancourt e a Bois-Colombes. I professori sono volontari e i corsi hanno prezzi molto bassi.
www.philotechnique.fr

 

[stextbox id=”info”]Informazioni
L’Etudiant – La rivista L’Etudiant pubblica una versione aggiornata di organisimi ed associazioni che impartisticono corsi di francese per stranieri. La informazioni sono consultabili online all’indirizzo www.etudiantdeparis.fr

La pagina Label Qualité FLE Pche recensisce i centri riconosciuti per la qualità dell’insegnamento.

Ambasciata:servizio di cooperazione linguistica

[/stextbox]

Corsi internet gratuiti

http://www.bonjourdefrance.com/

http://www.francaisfacile.com/guide/

http://www.lepointdufle.net/p/apprendre-le-francais.htm

http://apprendre.tv5monde.com/

http://www.123cours.com/

http://www.academie-en-ligne.fr/default.aspx

 

App per lo smartphone

BabbelBabbel – Apprendre une langue

busuuApprends une langue avec busuu

DuolingoDuolingo

BledLe BLED Orthographe, Grammaire, Conjugaison – Windows Phone

 

Info Box

Tra le cose più difficili da imparare: i numeri che usano un sistema di moltiplicazioni ed addizioni un po’ strano (94, quatrevingtquatorze, viene scomposto in 4×20=80+14) e che richiede anni di pratica prima di diventare automatico, e le abbreviazioni. Tantissime le sigle, come DG (prononcez dégé) per direttore generale, HEC (prononcez asch-e-cé), l’Ecole des Hautes Etudes de Commerce o Ratp ((prononcez ra-te-pé) per la rete metropolitana di Parigi, ma anche parole troncate, come restò (ristorante), cafet (cafetteria) e persino sampé (acqua San Pellegrino) e scorciatoie come demi (mezza pinta di birra) o ballon (un bicchiere di vino rosso).

In compenso altre parole che sembrano o potrebbero essere abbreviazioni sono semplicemente pronunciate al contrario, seguendo il verlan (da l’envers, il contrario, cioè pronunciato come se fosse letto da destra a sinistra), è il caso di moeuf, femme, zarbi, bizarre , renoi, noir e così via.

Quasi come imparare un’altra lingua!

[print-me target=”div.vw-page-content” title=”Stampare”]