Disabilità

La legge n°2005-102 per le pari opportunità, la partecipazione e la cittadinanza di persone diversamente abili, difinisce così la nozione di disabile:

« Constituisce un handicap ogni limitazione di attività o restrizione della partecipazione alla vita in società subite nel proprio contesto di vita da una persona a causa di un’alterazione consistente, duratura o definitiva di una a più funzioni fisiche, sensoriali, mentali, cognitive o psichiche, di una polidisabilità o di una malattia invalidante. 

[stextbox id=”info”]

Lingua e cultura

Mentre in Italia è sempre meno usato “portatore di Handicap” a favore di espressioni come “disabile” o ancora meglio “diversamente abile”, in Francia il termine “handicapé” non ha nessun connotato peggiorativo. Il “non-” italiano è sostituito in francese dal “mal”: non-udenti, malentedant, non-vedente, malvoyant, non udente.

[/stextbox]

 

MDPH

Gli adulti il cui handicap è certificato da un medico generico o da uno specialista, possono rivolgersi alla Maison Départemental des Personnes Handicapés (MDPH) che può consigliare, orientare e seguire le pratiche amministrative, dall’infanzia all’età adulta.

Salute: cure specifiche

I servizi di cure a domicilioles-soins-m-dicaux-des-personnes-g-es-et-les-personnes-handicap-es-vecteur-ic-ne-ensemble
cure infermieristiche
Igiene e vita quotidiana
Terapie e cure paramediche: fisioterapia, podologia, ortofonia, ecc.

Scuola

ecole31La MDPH lavora in stretta collaborazione con i genitori per l’orientamento e la definizione di un “progetto personalizzato di scolarizzazione (P.P.S.).

In base alla natura dell’handicap del bambino e del suo PPS, il percorso scolastico può essere:

  • individuale e includere o meno un sostegno (materiale scolastico, trasporti, presenza di un insegnante di sostegno) o degli adattamenti al ritmo o al curriculum scolastico.
  • Inserita in un contesto collettivo, attraverso i CLIS (Classi per l’Inclusione Scolastica) alle elementari, o gli ULIS (Unità Specializzate per l’Inclusione Scolastica) nelle scuole superiori.

Se la natura o la gravità della disabilità lo richiede, può seguire un percorso scolastico in una scuola medico-sociale.

Il dossier del Ministero della Pubblica Istruzione francese (in francese)

Formazione

Il disabile ha accesso a tutte le formazioni professionali del settore pubblico o privato, e anche a formazioni specifiche: formazioni in alternanza, apprendistato, stage di rieducazione o riadattamento.

Alloggio

La Commissione provinciale delle persone disabili può orientare il disabile verso soluzioni di alloggio in una struttura per soggiorni corti e non medicalizzati o per soggiorni lunghi in case di cure specializzate.
Esistono anche persone o famiglie che accolgono diversamente abili in un ambiente di tipo familiare. La famiglia e l’ospite firmano un contratto che stabilisce le condizioni umane, materiali ed economiche dell’accoglienza.
Infine, c’è la possibilità per chi abita da solo, di accedere a dei sussidi specifici per l’alloggio:
l’allocation de logement sociale (ALS) – sussidio per gli inquilini di alloggi sociali
l’exonération de la taxe d’habitation esonero per la tassa di abitazione e per l’IMU
la réduction sociale téléphonique riduzione sociale telefonica, per ridurre i costi del telefono
la réduction d’impôt pour adapter votre logement à votre handicap, riduzione delle tasse per adattare l’alloggio all’handicap.

[stextbox id=”info”]

Buono a sapersi I diversamente abili sono prioritari nell’attribuzione di un alloggio popolare.

[/stextbox]

Lavoro

Travauk-ESAT-3-710x434La qualità di “Lavoratore disabile” (RQTH) dovuta all’alteramento di funzioni fisiche, sensoriali, mentali o psichiche è riconosciuta dalla Commissione dei Diritti e dell’Autonomia dei Disabili (Commission des droits et de l’autonomie des personnes handicapées, CDAPH) e permette di beneficiare di vantaggi per trovare un lavoro o per conservarlo.

L’RQTH (Reconaissance de la Qualité de Travailleur Handicapé) permette di :

Se siete riconosciuto come lavoratore disabile, e già lavorate o siete assunto in una struttura ordinaria, il medico del lavoro proporrà degli adattamenti sia sul tipo di lavoro affidato, sia sull’accessibilità del posto di lavoro.

Esistono poi anche delle strutture specializzate come:

Sussidi e sostegni

I diversamente abili possono beneficiare di un sussidio di base detto Allocation adulte handicapé (AAH), se raggiungono un certo “tasso di incapacità”, cioè se la commissione medica stabilisce un’invalidità grave, media o parziale.

Il sussidio di base può, per chi è certificato nell’incapacità di lavorare, essere completato da:

  • un complément de ressources (complemento di risorse), che compensa la mancanza di reddito sufficiente, o di una majoration pour la vie autonome (maggiorazione per la vita autonoma) se in grado di lavorare ma disoccupato.
  • La prestazione di compensazione dell’handicap (prestation de compensation du handicap, PCH) prende in carico le spese sostenute nella vita quotidiana per avere una condizione di vita adeguata al massimo delle proprie limitazioni fisiche (secondo ICF, Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute).

La pensione di invalidità può essere attribuita se il suo ammontare è inferiore a quello dell’ AAH.

Esistono inoltre delle assicurazioni che possono fornire un complemento di reddito. Tra queste, il contratto “rente-survie” (che può essere sottoscritto da un parente) o il contratto “risparmio handicap” che può essere sottoscritto dal disabile stesso.

[stextbox id=”alert”]

I datori di lavoro nel pubblico o nel privato, sono tenuti ad assumere un numero minimo di disabili, che corrisponde al 6% del personale per le società che hanno più di 20 dipendenti.

[/stextbox]

Trasporti

handicap_signalisation_urbaine_finecki_fotolia_860Per facilitare i trasporti, si possono richiedere

carte européenne de stationnement, carta europea di parcheggio
carte d’invalidité, tessera d’invalidità
carte de priorité, tessera prioritaria