Adozioni

Figli e servizi all'infanzia

I cittadini italiani residenti in Francia possono presentare domanda di adozione rivolgendosi:

  • Al Tribunal de Grande Instance del Dipartimento del luogo di residenza ( se dimostrano di essere domiciliati in Francia da almeno 2 anni)
  • al Tribunale per i Minorenni dell’ultimo domicilio italiano dei coniugi

In Francia le pratiche per l’adozione possono essere avviate anche da una singola persona non sposata o da una coppia di fatto a condizione di avere più di 28 anni e una differenza di età di almeno 15 anni con il bambino (per l’adozione del figlio del proprio coniuge la differenza di età deve essere di 10 anni).

Esistono due tipi di adozione:

  • adoption plenière, il rapporto di filiazione con la famiglia di origine cessa di esistere e l’adottato acquista in pieno lo status di figlio legittimo (e automaticamente la cittadinanza francese se uno dei due genitori è francese)
  • adoption simple, non vengono recisi i legami familiari con la famiglia di origine, ma l’autorità genitoriale viene esercitata dai genitori adottivi (l’acquisizione della nazionalità francese in caso di genitore francese non è automatica ed è subordinata a una richiesta esplicita dell’adottato); nella maggior parte dei casi si ricorre a questa tipologia per adottare il figlio del proprio coniuge

Le tappe dell’adozione

  1. Presentare una demande d’agréement ai servizi de l’Aide Sociale à l’Enfance del Dipartimento del vostro domicilio (link alla rubrica “enti territoriali francesi”). Documenti richiesti:  il casier judiciaire (la fedina penale), l’estratto dell’atto di nascita su formulario plurilingue con eventuali annotazioni a margine, i redditi percepiti ecc.. Tempi di attesa:  fino a 11 mesi.
  2. Una volta l’agréement accordato (con validità di 5 anni) il bambino vi sarà affidato per un periodo di 6 mesi durante i quali per formalizzare l’adozione dovrete inoltrare specifica richiesta al Tribunale di Grande Istanza.

L’adozione pronunciata dal Tribunal de Grande Instance ai cittadini italiani, che dimostrino al momento della pronuncia di aver avuto la residenza in Francia da almeno due anni, viene riconosciuta ad ogni effetto in Italia dal Tribunale per i Minorenni territorialmente competente. A trascrizione avvenuta, il minore acquisisce la cittadinanza italiana.Per maggiori informazioni contattare l’ufficio affari giuridici del Consolato competente per la vostra circoscrizione territoriale.

Le coppie dello stesso sesso unite in matrimonio in Francia possono accedere all’adozione alle stesse condizioni di una coppia di sesso diverso.

 

Stampare

Link Utili

Agence française de l’adoption
Ministère des Affaires étrangères
Per conoscere le modalità di affidamento di un minore consultare la rubrica placement d’un enfant sul sito dell’amministrazione pubblica francese.